Attività professionale disciplinata ai sensi della l. 4/2013

 

 

I nostri testi di riferimento

Ecco una lista dei testi di riferimento per i nostri corsi di yoga:

 

L'albero dello Yoga
B. K. S. Iyengar
 
Lo yoga, dice Iyengar, uno dei più grandi maestri del mondo, non è costituito soltanto di esercizi fisici, ma è soprattutto un sentiero spirituale. La sua è però una spiritualità che affonda le radici nella pratica, e dunque tutti gli aspetti filosofici affrontati nel libro sono direttamente collegati ad altrettanti aspetti concreti, alla pratica, cioè, delle posture e della respirazione, che sono le radici dell'albero dello yoga.
 
Imparo lo Yoga
André Van Lysebeth
 
«Il presente studio interessa sia quanti già praticano lo Yoga, sia quanti non hanno l'occasione di seguire un corso.»
Grazie allo Yoga l'uomo moderno può ritrovare la volontà di esistere; può gustare la gioia di vivere. Infatti lo Yoga gli dona la salute e la longevità con le âsana, che conferiscono scioltezza alla colonna vertebrale, calmano i nervi eccitati, rilassano i muscoli e vivificano gli organi.
Tutto quello che è contro la natura è anche contro lo Yoga e tutto quello che è contro lo Yoga è anche contro la natura. Questo precetto è semplice e razionale, e non deve mai essere dimenticato per ottenere meravigliosi benefici.
In questo libro l'autore trasmette, vagliata dai millenni, la tradizione yogica come l'ha appresa dai maestri, tradizione che insegna il modo per vivere sani, spiritualmente equilibrati, giovani nel fisico.
L'autore
André Van Lysebeth è stato uno dei pionieri dello Yoga in Occidente e ha insegnato questa disciplina nella sua scuola di Bruxelles. Ha vissuto per un anno con un guru indiano prima di percorrere l'India in ogni sua regione per completare la sua formazione e ha studiato, diplomandosi regolarmente, nella scuola di Yoga del Maestro Swami Shivananda. Con Mursia ha pubblicato: I miei esercizi di Yoga, Perfeziono lo Yoga e Tantra. È morto nel 2004.
 
Perfeziono lo Yoga
André Van Lysebeth
 
Dopo aver illustrato i principi fondamentali dell'hatha-yoga ed aver analizzato in dettaglio diversi âsana fondamentali nel testo «Imparo lo Yoga», l'autore si dedica in questo volume all'approfondimento di alcune tecniche meno note ma estremamente importanti nell'ambito di una seria pratica dello Yoga.
 
 
 
Teoria e pratica dello yoga
Iyengar B. K. S.
 
Dopo numerose edizioni, vede nuovamente la luce questo fondamentale testo di riferimento per ogni praticante di yoga, con una veste grafica totalmente rinnovata, aggiornato e ancora più puntuale nei contenuti, con una nuova prefazione del Maestro, un vero condensato di saggezza.Lo stimolo a scrivere una monumentale ed esaustiva opera sullo yoga venne dato a Iyengar nel 1958 da un editore indiano, ma solo nel 1966 il ponderoso Light on Yoga – tale è il titolo originale – vide le stampe in Inghilterra. Oggi è tradotto in ben sedici lingue.La descrizione dettagliata di oltre 200 posizioni o asana e le tecniche di respirazione (pranayama), le 600 bellissime fotografie che accompagnano le spiegazioni e che ritraggono il Maestro quando, a trentacinque anni, praticava yoga dieci ore al giorno, ne fanno il testo più esauriente e autorevole sull'argomento ma anche una storica pietra miliare della divulgazione e dell'insegnamento in Occidente di tale nobile disciplina.Oggi assistiamo ad un'esasperata commercializzazione dello yoga e la sua pratica è diventata quantomai superficiale e ostentata. Il mercato trabocca di prodotti concernenti lo yoga: riviste, attrezzi, abbigliamento. E siccome il vento dello yoga soffia potente, alcuni insegnanti propongono il loro metodo personale d'insegnamento pubblicizzandolo come unico anche se il loro sadhana manca di autenticità. è quindi importante e interessante che questa nuova e prestigiosa edizione di Teoria e pratica dello Yoga veda le stampe in questo momento, contribuendo a riportare l'antichissima arte indiana dell'armonia e del benessere alle sue realmente autentiche origini.Inoltre, essendo il Metodo Iyengar il più diffuso in Italia, Teoria e pratica dello Yoga è adottato come libro di testo nelle scuole di yoga ed è attualmente il più consultato da allievi e insegnanti.
 
Teoria e pratica del Pranayama
Iyengar B. K. S.
 
circa 200 fotografie ritraggono lo stesso Maestro Iyengar nell'esecuzione degli esercizi respiratori, mentre 20 accurati disegni anatomici chiarificano i movimenti dell'apparato respiratorio e del corpo nella preparazione e nell'esecuzione del Pranayama.
 
 
 
 
Gli Yoga sutra di Patanjali sono una collezione di 196 aforismi, ognuno dei quali riguarda un aspetto del percorso di illuminazione attraverso lo yoga. Acclamato come uno degli studi più profondi e illuminanti sulla natura umana e la ricerca della liberazione spirituale, i sutra vennero compilati più di 2000 anni fa. La traduzione classica di Iyengar contiene i suoi commenti dettagliati a ogni sutra. Il risultato è un libro di valore, accessibile a tutti, adatto sia agli studiosi di filosofia indiana sia ai praticanti di yoga. "Loyoga è un'arte, una scienza e una filosofia. Tratta della vita dell'uomo a tutti i livelli: fisico, mentale, spirituale. È un metodo pratico per dare alla propria vita un significato e renderla utile e nobile. Come il miele è dolce in qualsiasi parte dell'alveare, così è lo yoga. Esso permette all'uomo, nella sua interezza, di entrare in armonia con la propria essenza, di diventare il consapevole veggente della propria interiorità. Solo lo yoga permette al praticante di percepire e sperimentare il mondo dentro e intorno a lui, di toccare la gioia divina di tutta la creazione e quindi condividere il nettare della ricchezza e della felicità divina con i suoi simili". B.K.S. Iyengar
 

Pranayama la dinamica del respiro
André Van Lysebeth

Il prâna può essere considerato origine e somma di tutte le energie dell’universo. Dall’azione del prâna primordiale, o protoenergia, sull’âkâsha primordiale o protomateria, nasce il mondo della molteplicità nella cui coscienza viviamo. E poiché c’è identità tra quel macrocosmo che è l’universo e il microcosmo che è l’essere umano, il prâna è anche la somma dell’energia che anima l’uomo; energia la cui manifestazione più facilmente percepibile è il respiro. È perciò sul respiro che l’hatha-yogi conta maggiormente per padroneggiare tutte le energie che esistono potenzialmente in lui e mettersi così in perfetta armonia con l’universo in cui vive. Quest’opera dà, per la prima volta in una lingua europea, una descrizione completa di ciò che è il prâna, accompagnata dalle necessarie informazioni su nâdi, chakra, e così via.
 
Tantra - André Van Lysebeth
 
Secondo il Tantra l'Universo nasce dall'Unione Cosmica dei Principi Maschile e Femminile, la cui espressione sul piano Umano è l'Amore. Esso rivela in tal modo la dimensione nascosta e sacra dell'Unione dei Sessi, che cessa di essere banale per diventare una Meditazione a due, cancellando così l'artificiosa opposizione tra Sessualità e Spiritualità.
 
 
Arthur Avalon
Il Potere del Serpente
 
La Kundalini, chiamata simbolicamente anche "Il Potere del Serpente" per via di una delle sue raffigurazioni, è la forza creatrice fondamentale dell'universo, così come è presente nel corpo umano, ma in esso trovandosi abitualmente allo stato latente ...
 
 
 
 
 
 
 
La Gita, conosciuta anche come Bhagavadgitopanisad, è un grande classico della spiritualità. Si tratta di un poema dialogato di settecento versi, in diciotto canti corrispondenti ai capitoli XXV-XLII del sesto libro dell'epopea sulla battaglia tra Pandava e Kaurava narrata nel Mahabharata. Il testo tradisce influenze diverse e non si può stabilire una datazione precisa, anche se si può ipotizzare il II o I sec. a.C. La Gita occupa un posto centrale nel pensiero indiano ed è considerata un libro sacro, come i Veda e le Upanisad. Ha il valore di un messaggio universale, in quanto parla delle lotte interiori ed esteriori dell'esistenza umana e illumina il mistero della vita. In essa si svolge il dialogo tra un uomo e un dio: tra il principe Arjuna, ufficialmente figlio di Pandu, in realtà figlio del dio Indra, e il suo auriga Krsna, che gli si rivela come dio e mostra come tutto, compresa la guerra intestina che Arjuna deve combattere, faccia parte di un disegno cosmico divino. Una delle caratteristiche più importanti di tutto il testo resta l'importanza attribuita allo yoga, l'unificazione dei sensi e del pensiero. Questa edizione della Bhagavadgita è stata pubblicata per la prima volta da Adelphi nel 1976.
 
Kundalini Yoga
 
Il Kundalini si occupa della Divina Energia Cosmica celata nell'uomo, dei sei centri di energia spirituale (chakra), del risveglio della dormiente kundalini e della sua ascesa e unione con il Signore, nel loto dai mille petali nella testa. Questo libro offre una dettagliata esposizione teorica del più segreto degli Yoga, dando al contempo numerosi e preziosi esercizi, pranayama, mudra e consigli pratici per ridestare la kundalini.
 
 
 
 
Eckart Tolle - Il potere di adesso
 
Per intraprendere il viaggio nel potere di Adesso abbiamo bisogno di lasciare da parte la nostra mente ed il falso sé che questa ha creato: l'ego. Sebbene il viaggio sia pieno di sfide, Eckhart Tolle ci guida con un linguaggio semplice. Per molti di noi, lungo la via, vi sono nuove scoperte da fare: noi non siamo la nostra mente. Possiamo trovare l'uscita dal dolore psicologico. L'autentico potere umano si trova arrendendosi all'Adesso. Scopriamo anche che il corpo è in effetti una delle chiavi per entrare in uno stato di pace interiore, così come lo sono il silenzio e lo spazio intorno a noi. Infatti l'accesso è disponibile ovunque. I punti di accesso, o portali, possono tutti essere usati per portarci nell'Adesso dove i problemi non esistono.