Attività professionale disciplinata ai sensi della l. 4/2013

 

 

Halàsana

N.B.: Qualsiasi pratica yoga va eseguita esclusivamente sotto la guida di un Insegnante qualificato.
 
In lingua sanscrita indica la posizione dell’aratro (hala=aratro, àsana=posizione). E’ una delle pricipali posizioni del gruppo di flessioni in avanti.
 
 
Benefici
H. accentua gli effetti di Sarvangàsana aumentando la compressione del collo; provoca un maggiore stiramento delle vertebre cervicali e sviluppa la respirazione addominale.
 
Il lento svolgimento della colonna vertebrale sollecita tutte le vertebre e costituisce un esercizio ortopedico ideale. 
Lo stiramento della muscolatura della schiena stimola il deflusso del sangue venoso e provoca l’afflusso di sangue arterioso. Tutti i centri nervosi circostanti ne beneficiano. I muscoli addominali sono tonificati perché durante la fase dinamica comandano i movimenti, dai quali derivano tutte le migliori condizioni per rimuovere le ptosi dei visceri.
 
Soprattutto durante la fase finale, quando le gambe sono piegate, e le cosce premono sul ventre riducendo lo spazio disponibile per gli organi addominali che vengono compressi, le congestioni venose sono eliminate. L’organo più influenzato da questo massaggio è il fegato che viene drenato, decongestionato e stimolato. Una leggera congestione in questo organo ha una immediata ripercussione sul funzionamento di tutto il tubo digerente. Anche il pancreas viene massaggiato, drenato e tonificato.
Quast’asana lotta contro la costipazione, origine occulta di molte malattie. Combatte intensamente la cellulite e la pinguedine con il miglioramento delle funzioni digestive e la regolazione del metabolismo. Inoltre nella fase terminale compie un massaggio meccanico sui tessuti adiposi.
Quando la ghiandola toroide viene compressa, beneficia di un aumentato afflusso di sangue che ne regola il funzionamento. Oltre alla tiroide questa posizione agisce beneficamente sulla milza e sulle ghiandole sessuali.
 
 
segue...
 
Tratto da:
Imparo lo Yoga – Andrè Van Lysebeth